Decorare gli interni con la carta da parati

3 Agosto 2015

La carta da parati per la decorazione degli interni sta tornando ad essere di grande tendenza. Sempre più persone scelgono questa soluzione per rivestire le pareti della propria abitazione, personalizzando i vari ambienti domestici in base alle loro caratteristiche e, in alcuni casi, dando libero sfogo all'estro e alla creatività personale, grazie all'ingente quantità di colorazioni, fantasie e stampe oggi disponibile, senza considerare la varietà dei materiali e delle loro texture.

La carta da parati ha conosciuto il suo periodo di massima diffusione nel corso dei mitici anni '70, quando prima negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa, si diffuse la moda dei parati con decorazioni di design, dalle colorazioni vivaci e vibranti, che caratterizzarono lo stile dell'intero decennio anche per quanto riguarda abbigliamento e accessori.
D'altra parte, la carta da parati non può certo essere considerata un'invenzione recente. La passione per la decorazione delle pareti affonda le sue radici nella storia stessa dell'uomo, che da sempre ama caratterizzare gli ambienti all'interno dei quali si trova a vivere, aggiungendo elementi personali che raccontino qualcosa di sé.
Certamente, è possibile fare un parallelo ideale con gli arazzi, i tessuti decorati e finemente ricamati di origine araba, che si diffusero già a partire dal medioevo nelle dimore nobiliari, riproducendo paesaggi, scene bucoliche, stemmi o valorose imprese.

L'utilizzo della carta per la decorazione delle pareti è un'usanza quasi certamente di derivazione orientale, dal momento che è proprio tra Cina e Giappone che questo materiale viene, sin dall'antichità, dipinto e impiegato per fini ornamentali.
La carta da parati, così come la conosciamo oggi, nasce solo nel corso del '800, quando con la rivoluzione industriale e la messa a punto dei primi veri sistemi di stampa automatizzata, diventa possibile produrre enormi quantità di pezzi in serie, abbattendo il costo di questi materiali e rendendone possibile l'utilizzo a scopo decorativo.
Nel corso di tutto il secolo successivo, la diffusione di questo nuovo modo di arredare gli interni di case, uffici pubblici e aziende private cresce esponenzialmente, diffondendosi un po' in tutto il mondo. Per quanto riguarda le fantasie impresse sulla carta, nascono veri e propri stili, come il liberty e il chippendale, destinati a entrare nella storia della moda e del design.

Nel corso degli anni '80 e '90, il ricorso alla carta da parati subisce una battuta da arresto. Anche se questo tipo di rivestimento assume sempre più i tratti di una scelta di nicchia, molte aziende continuano a investire nella ricerca di nuovi materiali e nello sviluppo di nuovi stili.
È anche in virtù delle tante novità introdotte per quanto riguarda la qualità dei materiali e la resa grafica dei nuovi sistemi di stampa che, negli ultimi anni, la carta da parati è tornata a essere protagonista di tutte le abitazioni e degli spazi interni arredati con un occhio alle tendenze del momento.

Oggi come ieri, ricorrere alla carta da parati non vuol dire solo aggiungere una nota di colore agli ambienti della casa spendendo poco, ma può essere una soluzione in grado di offrire molti vantaggi e valorizzare in modo eccezionale qualunque spazio, indipendentemente dalle sue dimensioni e dalla sua funzione.

Carta da parati stile classico


Perché scegliere la carta da parati


Gli italiani sono da sempre un popolo molto attento alle mode e agli stili e non è certo un caso se il bel paese viene considerato una delle patrie dell'arte e del design a livello internazionale. La spiccata sensibilità per l'estetica si traduce nella capacità di saper interpretare le tendenze del momento, rivisitandole e adattandole alle proprie esigenze.
In questa ottica, è possibile comprendere le ragioni del nuovo boom della carta da parati che si sta registrando in Italia.
Il primo e più grande vantaggio offerto da questa soluzione per la decorazione degli interni, infatti, riguarda proprio l'infinita varietà di accostamenti a cui è possibile dare vita combinando colori, disegni geometrici, fantasie astratte e stili diversi per l'applicazione su parete.
Dalle carte da parati vintage a quelle moderne e di design, passando per le riproduzioni di affreschi e paesaggi, esistono davvero soluzioni per tutti i gusti, perfette per conferire un'atmosfera unica e personale a ogni ambiente della casa.
Meritano certamente una menzione speciale le originali e coloratissime carte da parati pensate per le camerette dei più piccoli. Decorate con disegni di eroi dei cartoni animati o simpatiche caricature di oggetti, luoghi e animali, sono perfette per rendere questi ambienti davvero allegri e accoglienti.

Uno degli aspetti più interessanti riguarda la possibilità di disporre la carta a proprio piacimento. Si può scegliere di utilizzarla per decorare una sola parete della stanza, limitandosi a imbiancare le altre, oppure si possono alternare disegni e fantasie diverse creando un effetto brioso e dinamico.
Ancora, la carta può essere tagliata e utilizzata per esaltare determinati particolari, disposta come sottili fasce verticali da alternare alla superficie libera o, in alternativa, applicata solo sulla metà superiore delle pareti.
In sostanza, non esiste davvero limite alle possibilità e, facendo ricorso a tutta la propria creatività, sarà possibile ottenere risultati veramente suggestivi, con cui lasciare di stucco qualunque ospite. Senza contare che, la scelta di precisi disegni geometrici o fantasie, può contribuire a migliorare molto l'aspetto generale di una stanza o di un appartamento. Ad esempio, le carte da parati con linee verticali creano un'illusione ottica per cui gli spazi tendono ad apparire più ampi, mentre i disegni geometrici ripetuti suggeriscono una sensazione di solidità e stabilità.

La carta da parati è una scelta perfetta quando si desidera risolvere problemi estetici legati a irregolarità delle pareti, come la presenza di fori e graffi, senza ricorrere a impegnativi lavori di ristrutturazione. Grazie all'applicazione di questi rivestimenti, gli eventuali danni potranno essere mascherati con rapidità e praticità.

L'ampia varietà di materiali oggi disponibile permette di optare per carte da parati molto facili da applicare sulle pareti, ma anche resistenti, lavabili, immuni ai danni provocati dalla luce e dall'umidità e, soprattutto, non infiammabili, una caratteristica che contribuisce a renderle perfettamente sicure e adatte anche alle case in cui vivono bambini piccoli. Inoltre, la maggior parte dei materiali oggi impiegati sono atossici, completamente biodegradabili e prodotti nel rispetto dell'ambiente.

Per quanto riguarda i costi, va detto che questa soluzione risulta essere mediamente più impegnativa rispetto alla semplice tinteggiatura delle pareti, ma, d'altra parte, risulta essere anche molto più durevole.
Una parete imbiancata raramente riesce a mantenersi in buone condizioni oltre i 2-3 anni, mentre, con la giusta manutenzione, la carta da parati può resistere senza problemi anche per più di 10 anni.
In più, è sempre possibile individuare soluzioni adatte a tutte le tasche che, sebbene economiche, garantiscano qualità, sicurezza ed una buona resa estetica.

Con un po' di manualità e dotandosi dei giusti strumenti, la carta da parati può essere applicata autonomamente, con un sensibile risparmio sui costi della manodopera.

Carte da parati con mix di fantasie


La scelta


La scelta della carta da parati può essere un'operazione piuttosto complessa. Oltre al colore e al disegno, si dovrà valutare con attenzione il tipo di materiale, selezionandone uno tra la classica cellulosa, il nylon, il vinile espanso, il lino e molti altri ancora.
Le materie prime differiscono per resa estetica, resistenza agli stress meccanici, proprietà fono e termoisolanti, ma anche facilità di applicazione e costo.
In generale, il consiglio è quello di differenziare il tipo di parato utilizzato in base alla destinazione d'uso della stanza. Ad esempio, non è detto che questo tipo di rivestimento sia da sconsigliarsi in assoluto per bagni e cucine, tuttavia, in questi casi, sarà opportuno optare per materiali perfettamente idrorepellenti e lavabili con detergenti delicati.

Una visita presso l'ampio showroom allestito presso la sede di Color Design è il modo migliore per farsi un'idea delle molteplici soluzioni che possono essere adottate, degli stili più in voga e dei materiali più innovativi presenti sul mercato. Grazie alla consulenza di tecnici esperti nella decorazione degli interni, si potrà ricevere tutto il supporto necessario per sviluppare il proprio progetto e ottenere preziose indicazioni sui materiali e gli strumenti necessari per realizzare l'opera.
Affidarsi a Color Design per la scelta della carta da parati consente di sfruttare tutta l'esperienza accumulata da questa ditta nel corso dei suoi 40 anni di attività, avendo la certezza di rivolgersi ad un fornitore serio e professionale, che tratta solo i prodotti dei brand maggiormente affermati e di qualità.

Carta da parati texture speciale


La manutenzione


Con un po' di pazienza e il giusto tempo a disposizione, la pulizia della carta da parati si rivela un'attività molto semplice.
Anche se i moderni materiali tendono a trattenere molto meno la polvere rispetto a quelli di una volta e a presentare ottime proprietà antimacchia, una periodica manutenzione contribuisce ad allungare la vita di questi rivestimenti, mantenendoli come se fossero nuovi anche per anni.

A seconda del tipo e della quantità di sporco accumulatosi sulle pareti, si procederà con trattamenti più o meno intensi.

Per una semplice pulizia di ruotine, è sufficiente utilizzare un panno leggermente inumidito con acqua tiepida. Passandolo su tutta la superficie della carta si rimuoverà in modo efficacie la polvere, restituendole i colori originari. É bene provvedere a rimuovere subito l'acqua in eccesso, effettuando rapidamente un secondo passaggio con un panno asciutto.

Nel caso fossero presenti macchie e sporco più ostinato, è necessario aggiungere uno sgrassatore diluito all'acqua tiepida utilizzata per la pulizia.
Infine, nei casi più difficili, si potrà ricorrere all'utilizzo di spugne o spazzole con cui strofinare il prodotto sgrassante direttamente sui punti interessati. Si dovrà agire in modo deciso, con movimenti circolari rapidi, ma senza esagerare con la forza, per evitare di produrre graffi o strappi.